Krek Uros

Compositore
Krek Uros
Descrizione

* 1922

Uros Krek è nato il 21.05.1922 a Ljubljana/Slovenia. Mentre frequentava il liceo classico, parallelamente seguiva gli studi musicali alla Scuola media superiore e dopo aver ottenuto il diploma di maturità, si iscrisse all'Accadema musicale, dove, nel 1947, ha ottenuto il diploma di direttore d'orchestra e ­ summa cuma laude ­ il diploma di compositore. Inoltre, per qualche tempo, si dedicava allo studio universitario delle lingue slave. Dal 1947 al 1958 era impiegato alla Radio Ljubljana, dapprima come redattore delle trasmissioni di musica sinfonica, e poi, sebbene molto giovane ma già compositore affermato, come redattore capo del programma musicale. Negli anni successivi si dedicò alle ricerche scientifiche presso l'Istituto di etnomusicologia di Ljubljana. Il campo delle sue ricerche era la raccolta e lo studio dei materiali del folklore musicale della totalità del territorio etnico sloveno. Nella trascrizione dei canti popolari ha introdotto molte innovazioni, e parecchie più tardi sono state adottate dalle istituzioni omologhe straniere. Nel 1985 l'Accademia musicale gli propose un posto di professore. Fino al suo ritiro in pensione in qualità di professore emerito, nel 1982, vi teneva i corsi di composizione e di teoria musicale. Per diversi anni era presidente dell'Associazione dei compositori sloveni. L'opera di Krek compositore è stata premiata diverse volte. Tre volte ha ricevuto la più alta distinzione nazionale nel campo delle arti, il premio che porta il nome del maggiore poeta sloveno France Preseren: nel 1949 per il Concerto per violino, nel 1952 per la Simfonietta, nel 1992 per l'insieme delle sue opere; nel 1952 l'Arena d'Oro di Pola e nel 1976 il Premio Badjura per la musica da film; nel 1978 il Premio Zupancic, conferitogli dalla Città di Ljubljana, dal 1968 al 1977 ha ricevuto sei premi dalla Radio e Televisione Jugoslava. Nel 1977 Uros Krek è stato eletto corrispondente dell'Accademia Jugoslava delle Scienze e delle Arti (oggi, l'Accademia Croata). Nel 1979 è stato eletto membro socio, e nel 1985, membro titolare dell'Accademia Slovena delle Scienze e delle Arti e, nel 1993, membro dell'Accademia Scientiarium et Artium Europea di Salisburgo. Nel 1988 è stato nominato membro onorario della Filarmonica Slovena, discendente dell'Accademia Philharmonicorum Labacensium, fondata nel 1701, alla quale ha dedicato, per esprimere la sua riconoscenza per l'onore dimostrato, la composizione intitolata Dedicatio, una passacaglia per grande orchestra, che riprende la melodia di una fra le molte centinaia di motetti, composti da Jacobus Gallus Carniolus (1550-1591), il più grande compositore che abbia dato la terra slovena.

Opere



 
©2009 Pizzicato Verlag Helvetia | Design by digital-art.ch